Un quaderno per allenare la creatività

il

(Ti sei persa il primo post in cui ti racconto sui quaderni fatti a mano? Clicca qui!)

Un quaderno realizzato interamente a mano può essere un potente mezzo di investigazione artistica.
Non necessita di grandi competenze e può essere creato anche da chi non ha molta confidenza col disegno.
Ribadisco che disegnare bene ed esprimersi artisticamente sono due cose diverse: per esprimersi bisogna avere qualcosa da dire e non è necessario essere Leonardo Da Vinci.
Un quaderno realizzato con collage, ritagli, suggestioni e colori è perfetto per te che hai l’ansia da foglio bianco, te che hai bisogno di una spinta, te che non sei abituato a rappresentare quel che pensi e provi con una matita in mano. Ma è indicato soprattutto per te che non ti sei mai fermata a riflettere su quel che vuoi, quel che sei, quel che vorresti essere, come ti senti in questo momento, come ti sei sentita in quella situazione che ti ha tanto provata. Per te che devi elaborare un evento traumatico e ancora non l’hai digerito.
Vedrai che colore dopo colore, ritaglio dopo ritaglio, frase dopo frase, inizierai a scorgerti tra le pagine del quaderno, vedrai quanto eri arrabbiata, smarrita, quanto eri contenta o quanti eri inconsapevole.
Le pagine che di volta in volta aggiungerai ti parleranno di te e di quel che stai vivendo e ti insegneranno delle cose.
Osservale, scorri il quaderno e “leggi” quel che ti sta raccontando.

Ora ti faccio un breve elenco di quel che ti può servire per creare il tuo primo quaderno, ma sta a te scegliere quel che più ti ispira:
– Fogli di giornale e riviste,
– fogli colorati,
– carta da parati, carta in generale, cartoncini
– buste per lettere, vecchi block notes, post it
–  colori a dita, pennarelli, matite colorate, pastelli (scegli i colori che più ti aggradano senza preoccuparti di saperli usare bene)
– colla, forbici, bucafogli, anelli,
– voglia di raccontare.

I quaderni possono essere realizzati con motivazioni diverse, oggi inizio a dirtene una: allenare la creatività e rendere elastica la mente.
I quaderni creati per allenare la creatività  sono giocosi, prendono spunto da parole incontrate su riviste, da frasi, da scatole dei biscotti, del dentifricio, ecc. Non sono creati tanto per analizzare un momento della vita, anche se inevitabilmente ci metteremo dentro il nostro modo di vedere il mondo, ma sono fatti per lasciarsi sollecitare dalle cose belle, curiose, buffe, interessanti, intorno a noi. 

In questo caso apri bene gli occhi e ritaglia tutto quel che ti colpisce!
Che sia una carta di caramelle, una pubblicità di un orologio, il volantino del supermercato, la confezione del nuovo mascara, tu ritaglia, assembla e incolla! Anche se non sai subito come collocare un ritaglio che ti piace, tu mettilo da parte, magari in una cartellina.
Vedrai che ritaglio dopo ritaglio troverai lo spazio giusto per ognuno di loro.
Più immagini, colori, suggestioni, parole hai a disposizione, più sarà facile creare associazioni e relazioni interessanti fra loro.
Fa scorta di parole che ti piacciono, uniscile in frasi assurde.
Usa fogli a quadretti, carta millimetrata, carta da forno. Recupera vecchi block notes e la carta regalo dei pacchi di Natale.
Conserva la carta dei cioccolatini e crea pagine d’oro.
Esplora una sensazione, una frase, un colore.
Affidati a riviste e giornali: troverai la suggestione che fa per te!

Gioca con la serietà di un bambino, li hai mai visti i bimbi quanto sono concentrati nel gioco?
Stanno imparando nel modo più bello del mondo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...