Un lavoro più gentile

Non credete a chi vi dice che là fuori non c’è nulla. C’è stato un periodo in cui rientrare al lavoro dopo un periodo di ferie mi dava una brutta sensazione allo stomaco. C’è stato un periodo in cui mi sono persino rovinata le ferie al pensiero di tornare al lavoro e alle dinamiche classiche…

La donna che vive nella foglia

La donna che vive nella foglia parla solo quando ha voglia, La maggior parte del tempo sussurra quando il vento scaccia via la nube azzurra. È caduta lontano dal suo riparo e dorme sul prato di un verde chiaro, sa che ora è grande e questa è solo un’avventura delle tante. Verrà portata via dal…

Bura-libri ispiranti: Lettere a Theo

Lettere a Theo di Van Gogh. Amo le autobiografie, le raccolte epistolari e gli appunti d’arte: mi aiutano ad avvicinarmi all’uomo e all’artista. Nel 2014 con Giorgio eravamo stati in Olanda, se guardi la foto c’è il mio Diario di Viaggio con la pagina aperta sulla visita al Van Gogh Museum di cui conservo ancora…

Sono una ballerina di flamenco

Sono una ballerina di flamenco, profumo di fiori di passate stagioni. Sono una ballerina di flamenco, porto in me la malinconia dell’estate e l’oro dell’autunno. Sono una ballerina di flamenco, ballo e libero sogni. Li accompagno con la mia danza e poi li lascio andare. Volano via come uccellini dal nido, con le ali tremolanti…

La felicità è andare e tornare

A volte la felicità è poter andare nel tuo mondo e poter tornare. Andare dai colori e chiedere loro: “ci sarete anche oggi?” e poi ritornare qui tra abbracci bavosi e moccolo d’infante. La felicità è trovare una foglia nuova per strada, proprio vicino ai tuoi piedi e pensare: “è la foglia più bella del…

Raccontare, raccontarsi, esprimersi.

Spesso mi confronto con persone che mi dicono: “non so disegnare per cui non posso esprimermi artisticamente”. FALSO. Vero è che l’espressione artistica di qualsiasi natura ha bisogno di tempo e cure, non è una cosa immediata, ma non è preclusa a chi non sa (o crede di non saper) disegnare. Saper disegnare è una…

Si conosce un uomo dal modo in cui ride

“Si conosce un uomo dal modo in cui ride” (F. Dostoevskij). Ridere e sorridere sono doni per noi e per gli altri. Doni che lasciamo allo sconosciuto che ci incontra per strada, ai nostri amici, ai nostri genitori o ai nostri figli. È così raro incrociare un sorriso spontaneo e immeritato. Un sorriso che è…

La Signora Calla e i piccioni

La Signora Calla vive sul mio balcone e ama vestirsi di bianco in ogni occasione. La Signora Calla non conosce un giardino, nemmeno uno piccino, è nata in un vaso con le sue sorelle, tutte fiorite e molto belle. Insieme vedono le macchine passare, andare e tornare. Non sanno bene dove vanno, sanno solo che…

Dà la dignità di un lavoro a quel che fai

Qualche anno fa presi un giorno di permesso per andare a un incontro organizzato dall’Università di Belle Arti di Perugia. All’epoca lavoravo a tempo pieno in uno studio di comunicazione e coltivavo il mio piccolo sogno di fare del disegno il mio lavoro. L’incontro era con una persona molto importante per il mondo dei fumetti:…

Burabacio amoroso giorno 9

“Mio padre è troppo impegnato con le difese giudiziarie per accorgersi di cosa facciamo.Mi compra molti librima mi prega di non leggerliperché ha paura che scuotano la mente“ Il #burabacioamoroso  di oggi è affidato a una poetessa che amo molto: Emily Dickinson. Perché la amo? Per l’apparente semplicità dei suoi versi, per le “piccole cose”…

Burabacio amoroso giorno 8

Via del Campo c’è una graziosa gli occhi grandi color di foglia tutta notte sta sulla soglia vende a tutti la stessa rosa. Via del Campo c’è una bambina con le labbra color rugiada gli occhi grigi come la strada nascon fiori dove cammina. Via del Campo c’è una puttana gli occhi grandi color di…

Il paesaggio che mi porto dentro

“L’essere umano cerca anche fuori il paesaggio che si porta dentro. Forse è per questo che ho sempre nutrito una bruciante voglia di ampie steppe russe. Il mio paesaggio interiore consiste di grandi, vaste pianure, infinitamente vaste, quasi prive d’orizzonte, perché ognuna scompare nell’altra. Quando me ne sto tutta rannicchiata su questa sedia, il capo…