Il Quaderno delle Emozioni: perché?

Il quaderno delle Emozioni è finalmente terminato e martedì arriverà fresco di stampa nella burabottega.

Perché un Quaderno delle Emozioni?
13475116_1000269440086188_8299033448694747379_o
Perché mi riguardano da vicino: ancora piango leggendo il brano dell’Odissea in cui si racconta del ritorno di Ulisse a casa.
Dopo tanti anni Ulisse torna a casa e nessuno lo riconosce tranne il vecchio e fedele cane che muore quasi contemporaneamente. 
Questa scena mi fa piangere dalla quinta elementare.
 

Le lacrime facili mi sono sempre state rimproverate: non sta bene, non si fa.
Io sono piemontese e mia madre vorrebbe che sapessi mantenere un algido contegno anche ai funerali, figuriamoci per il cane di Ulisse.
Invece le è toccata in sorte una figlia sensibile che piange facilmente.
13433086_999667013479764_5193757834018449986_o
Oltre a ciò penso che sia importante conoscere le emozioni per conoscersi: sempre più spesso assistiamo a persone che si ritrovano spiazzate di fronte a tristezza, paura e rabbia. Un’emozione rimossa e nascosta dentro noi diventa pericolosa: può esplodere con forza.
Non necessariamente pericolosa per gli altri ma sicuramente pericolosa per noi: ci ritroveremo a fronteggiare la paura per la prima volta in vita nostra con la convinzione di non doverla provare. Ci chiederemo “cosa non va in noi” perché, se proviamo quell’emozione, sicuramente non “siamo a posto”.
Eppure siamo tante cose e non possiamo essere solo e sempre gioia.
paura1
Tante frustrazioni delle persone nascono dalla convinzione di dover essere sempre felici. Non è sbagliato voler cercare la felicità ma se riuscissimo ad accettare che nella vita ci sono anche momenti “no”saremmo sicuramente persone più serene. Tutti viviamo momenti in cui ci sentiamo inadeguati, tristi, impauriti, arrabbiati e invidiosi.
Una volta accettata la nostra ricchezza emotiva avremo gli strumenti per ritrovare più rapidamente la tranquillità.
disgusto1
Realizzare il Quaderno delle Emozioni è stato faticoso: ho lavorato io per prima sulle mie emozioni, ho dovuto visualizzare come le sentivo nel mio corpo, sul mio viso, mi ha spinto a cercare esercizi di scrittura e di disegno. Mi ha portato, ovviamente, a documentarmi.
Spero di essere stata all’altezza dell’obiettivo che mi ero prefissata!
diario_Emozioni
Il senso del quaderno è: “hei guarda che le emozioni le proviamo tutti! Non c’è nulla di cui vergognarsi se sei triste o arrabbiato, piuttosto cerca di capire come mai!”.
Vuole essere un invito ad ascoltarsi e non vergognarsi delle emozioni provate.
Il tono del quaderno è volutamente leggero: la copertina ha una mezza dozzina di uova su cui ho disegnato delle facce buffe e le pagine interne hanno una grafica giocosa.
Volevo far vivere l’osservazione delle emozioni come una cosa normale, divertente, normale come quando al mattino ci pettiniamo i capelli. In questo quaderno vi chiedo di “pettinarvi” le emozioni con la stessa leggerezza. 
tristezza_esercizio
Negli esercizi ho cercato di riunire il maggior numero di espressioni artistiche: scrittura, disegno, colore e collage in modo da consentire a tutti di esprimersi. So bene che a qualcuno un foglio bianco mette paura e per questo c’è anche il collage. Molte volte è più semplice scegliere un’immagine e incollarla che disegnare un’emozione, altri ancora preferiscono scrivere i loro pensieri.
In questo quaderno scrittura, disegno, colore e collage sono degli strumenti per aiutarci ad osservarci meglio!
Buone emozioni a tutti voi!

Annunci

5 Comments Add yours

  1. sidilbradipo1 ha detto:

    Questo Quaderno è straordinario ❤
    E magico!
    Bacio
    Sid

  2. asabbri ha detto:

    grazie Sid! 😉

  3. Sabrina ha detto:

    Dove è possibile acquistare? Grazie

    1. asabbri ha detto:

      Ciao Sabrina, puoi acquistarlo on line a questo link: https://www.etsy.com/it/listing/476000641/il-quaderno-dei-perche-di-burabacio
      Etsy è un marketplace di handmade e tramite lui vendo i miei disegni, quaderni, astucci, cuscini e borse.
      Puoi scegliere 2 modalità di spedizione: poste italiane con raccomandata (economica e sicura grazie alla raccomandata) e corriere (costa di più ma è più veloce)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...