Il Tagliere di Primavera

Il Tagliere di Primavera e altre cose che volano: idee, buoni propositi e farfalle! Cos’è una Taglierografia? La prima parola che mi viene in mente per descriverla è DELIRIO. Una leggera meraviglia, un pizzico di noia, un giramento di testa, una giornata passata con la testa all’ingiù. Inizi a chiederti per cosa valga la pena vivere e…

Il Marinaio vegetariano – Le Taglierografie di burabacio

E nella notte buia io non ho paura. La mia barca di carta volerà leggera, sarò una Regina, che danza in mezzo alla bufera. Le onde porteranno collera e furia, io le sostituirò con preziosi bacelli e coprirò l’oceano con mille disegni belli. Nella notte buia io non ho paura. La vostra barca di carta scivola sinuosa e nel cielo buio avrete appiccicato una luna golosa. Nella notte buia noi…

Il Tagliere Dormiente – Le Taglierografie

Il Tagliere Dormiente riposa sereno su nuvole di carciofi, per cielo ha un tavolo di legno, per coperta uno straccio. Il Tagliere Dormiente dorme cullato da una grande luna, dorme e intorno a lui, dalle nuvole, germogliano piante di stelle. Non di pan di stelle. Purtroppo.  

La Signora dal profumo di mandarini – le Taglierografie

La Taglierografia di oggi è profumata: ha l’odore degli ultimi mandarini, dell’inverno che lascia spazio alla primavera con le prime pratoline, l’erba verde dei prati e il primo sole caldo. I colori si risvegliano, facendo grossi sbadigli, dopo aver dormito a lungo, cullati nella pancia della terra. La Signora dal profumo di mandarini è una donna di passaggio tra inverno e…

Nel fondo del mar – Le Taglierografie!

Sul tavolo di un balcone di Perugia, nel bel mezzo di bel pomeriggio di marzo, è sbucata una sirena di bottiglie di plastica, post-it colorati e nuvole di aglio. La Taglierografia di oggi ha il supporto musicale di Vinicio Capossela e un inebriante profumo di primavera. “Nel fondo del mar, nel fondo del mar..  La foca barbuta,…

Il Feroce Saladino (o quasi) – Le Taglierografie

  Le Taglierografie ronzano da un po’ nella mia testa, oggi vi presento Il Feroce Saladino! Due anni fa incontrai questo tagliere di legno che mi ha sempre ricordato qualcuno, non so bene chi. Si presta ad assumere personalità e raccontare storie, era sprecato come semplice, piccol,o tagliere da cucina, così è diventato il mio modello…