Un illustratore, con chi può lavorare? – puntata 1

Quest’articolo fa parte del filone “ora vi martello con le mie considerazioni sul lavoro dell’illustratore”. Perché lo faccio? Perché a me è servito molto leggere le testimonianze altrui. Devo ringraziare chi ha avuto voglia di condividere la sua esperienza se sono cresciuta professionalmente, abbreviando di molto il mio percorso di ricerca. Se avete voglia di integrare…

Come trasformare una passione in un lavoro?

L’altro anno avevo scritto un articolo che ha suscitato molta attenzione tra i lettori del blog: Con i disegni non si mangia. Il titolo era una provocazione per raccontare la mia esperienza lavorativa. Fin da bambina mi era stato detto di volare basso, cercarmi un lavoro sicuro e di non inseguire i miei sogni. D’altro canto non…

Il cerchio della s-cortesia

Voglio raccontarvi la mia esperienza per arrivare a parlare di quello che ho chiamato “Il cerchio della s-cortesia”, perdonatemi se vi annoierò un po’ con la storia della mia giga-pancia, non è un articolo sulla gravidanza o sulle mamme. Questa è una riflessione sulla cortesia donata e ricevuta, su quel cerchio NON virtuoso che si instaura indifferenza…

Benvenuta, primavera!

Filastrocca di primavera, di G. Rodari Filastrocca di primavera più lungo è il giorno, più dolce la sera. Domani forse tra l’erbetta spunterà la prima violetta. O prima viola fresca e nuova beato il primo che ti trova, il tuo profumo gli dirà, la primavera è giunta, è qua. Gli altri signori non lo sanno…

Insegui ciò che ami, o finirai per amare ciò che trovi.

8 marzo 2017: Festa della Donna. Una delle feste più odiate, amate, ridicolizzate e osannate. Quanta strada c’è ancora da fare, per noi donne, per migliorare la nostra condizione nella società? Per rompere gli stereotipi? Per non essere retribuite meno sul lavoro rispetto agli uomini? Per non dover sentire ancora la frase “se lo è cercato”? Per non dover…

Questa non è resilienza, è sindrome di Stoccolma.

Resilienza è una bella parola. Essere resilienti è utile in tante situazioni. Bisogna, però, fare attenzione che dall’attitudine alla resilienza non si sprofondi nell’abitudine a tutto. A un certo punto – del cammin di nostra vita – bisogna cercare di uscire dalla situazione a cui stiamo resistendo (se possibile), altrimenti diventa Sindrome da Stoccolma. Diventiamo i…

L’ABC delle spedizioni con il corriere

Carissimo burabacio addicted, da gennaio, le spedizioni STANDARD (leggi “quelle più economiche”) vengono affidate a un corriere privato, Nexive. Nexive, in 4-5 giorni lavorativi, consegna nelle tue sante manine i manufatti della Bura-bottega. Questa spedizione costa 3,50 euro, mentre, se vuoi una consegna più rapida, puoi scegliere il corriere espresso SDA che ha tempi di 1-2 giorni (e costa…

Giovedì grasso: coloriamo? Scarica il PDF!

Oggi è Giovedì Grasso e non posso esimermi dal parlare del Carnevale! Che cosa si mangia dalle vostre parti a Carnevale? In Umbria si mangiano le brighelle, delle palline fritte piene di crema e rotolate nello zucchero, le classiche frappe (che in Piemonte chiamiamo bugie) e gli strufoli, dei palloni fritti di pasta rotolati nel…

Affezionarsi troppo… riflessioni banali sul libro illustrato

“Aver paura d’affezionarsi troppo…” o forse era innamorarsi? In ogni progetto editoriale c’è, nascosto, il rischio di affezionarsi troppo. Di essere troppo innamorati della nostra prima idea. Queste sono le mie riflessioni sparse sull’impaginazione di un libro, sull’illustrazione e sulla creazione di un progetto grafico editoriale. Non credo siano particolarmente originali ma sono provate sulla mia…

Come cambiano le spedizioni della bura-bottega?

A dicembre vi avevo anticipato che stavo, disperatamente, cercando un’alternativa alle spedizioni con Poste Italiane per i vostri acquisti dalla bura-bottega. Cercando, cercando, cercando, alla fine ho trovato un modo per non NON DOVER AUMENTARE I COSTI DI SPEDIZIONE, ora vi spiego tutto! Perché non utilizzo più Poste Italiane? Fino ad oggi ho usato Poste Italiane per la spedizione…

Lasciare andare e lasciarsi andare

Una situazione che ci schiaccia, un rapporto che ci toglie il fiato, una scelta che non ci rappresenta più, o che non ci ha mai rappresentato, sono tutte cose da lasciare andare via, lontano da noi. LASCIARE ANDARE. Liberare quel che non ci rappresenta, come dei palloncini nel cielo azzurro. Quante volte lo abbiamo consigliato a…