Il processo insegna sempre

Un risultato può soddisfare o non soddisfare, piacere o non piacere e, spesso, non abbiamo la pazienza di incassare tanto risultati che non ci piacciono e darci il tempo di imparare. Molliamo. Molliamo perché diamo valore solo al risultato. Invece, se ci concentriamo sul divertirci, sulla cura con cui affrontiamo tutti gli aspetti di quel…

Vorrei ma non sono capace

“VORREI ESPRIMERE QUEL CHE SENTO CON LA CREATIVITÀ MA HO PAURA DI NON ESSERE ALL’ALTEZZA” Ti riconosci nel vorrei ma ho paura, vorrei ma chissà se sono capace? Austin Kleon in Ruba come un Artista, scrive: “PENSA AL PROCESSO, NON AL PRODOTTO”  e non lo diciamo sempre anche ai bambini e alle bambine quando si…

Salvare la gioia del gesto creativo

Qual è la cosa più importante, da salvaguardare, quando un bambino piccolo disegna, ritaglia, incolla, inventa e colora?Quando, insomma, compie un gesto creativo?Ti dico la mia.Non è tanto importante la tecnica specie se il bambino/a è piccino, questa si può migliorare ogni giorno.Non è nemmeno la precisione che arriverà con l’allenamento e varia tanto da…

Per ogni NO ricevuto

Era la mia prima gita scolastica, ricordo ancora lo stupore nel vedere il castello di Issogne, così diverso dai castelli Disney del mio immaginario.E poi chi l’aveva mai visto un castello da vicino?C’era la fontana del melograno e i graffiti sui muri, ma non era opera di vandali!Era usanza dei viaggiatori che passavano dal castello…

La creatività è il termometro del nostro benessere interiore?

La creatività è il termometro del nostro benessere interiore? Quando disegno, creo un collage, invento un esercizio di meraviglia, sto bene.Andando più a fondo a questo generico “sto bene” posso dire che quando riesco a essere creativa sono di buon umore, mi sento leggera, gioco, sono fiduciosa e ottimista.Mentre se sono triste, preoccupata, presa da pensieri neri, non riesco a disegnare…

Burabacio Open Day

All’urlo “esco dal virtuale ed entro nel reale” qualche mese fa, sui social, avevo chiesto di suggerirmi librerie in cui realizzare degli Open Day. Cosa sono i Burabacio Open Day? Dei pomeriggi creativi totalmente gratuiti per “assaggiare” i quaderni Burabacio su grandi tavoli pieni di pennarelli, matite colorate, colori a dita, colla e carta e, ovviamente, una…

Sono una ballerina di flamenco

Sono una ballerina di flamenco, profumo di fiori di passate stagioni. Sono una ballerina di flamenco, porto in me la malinconia dell’estate e l’oro dell’autunno. Sono una ballerina di flamenco, ballo e libero sogni. Li accompagno con la mia danza e poi li lascio andare. Volano via come uccellini dal nido, con le ali tremolanti…

Un quaderno come strumento d’introspezione

Un altro motivo per creare un quaderno fatto a mano è che ci aiuta a districarci nel nostro IO. Ci fa riflettere, ci prende per mano e, pagina dopo pagina, mette ordine nelle nostre testoline affollate. Si può scegliere di creare un quaderno per capire cosa succede dentro la testa e il cuore, investigare uno…

Un quaderno per allenare la creatività

(Ti sei persa il primo post in cui ti racconto sui quaderni fatti a mano? Clicca qui!) Un quaderno realizzato interamente a mano può essere un potente mezzo di investigazione artistica. Non necessita di grandi competenze e può essere creato anche da chi non ha molta confidenza col disegno. Ribadisco che disegnare bene ed esprimersi…

Bura-libri ispiranti: Fantasia

Il mio percorso con Burabacio è saldamente intrecciato ai libri letti ma non solo: graphic novel, fumetti, film e libri illustrati. Se è vero che la fantasia è un posto dove ci piove dentro bisogna sempre cercare delle nuvole per riempire quel posto in cui germoglia la fantasia, altrimenti diventa un mero esercizio di tecnica e…

La Palestra della Meraviglia – Lezione #2

Siamo arrivati alla seconda lezione di questa particolare Palestra. Com’è andata con la prima? Il cavatappi ti ha dato da fare? Nella prima lezione ti ho parlato un po’ di che cos’è la Meraviglia, cosa è per me e perché è tanto importante. In questa lezione ti parlerò di un attrezzo utilissimo per allenarsi a riconoscere…

Utilizzi impropri della televisione

In casa non abbiamo un gran rapporto con il televisore e, a dire il vero, non ne possediamo nemmeno uno di proprietà. In cucina troneggia quello che viene definito amichevolmente “il cassone”:  una sorta di fossile ingombrante lasciatoci dalla padrona di casa perché, parole sue, “non so dove buttarlo”. In definitiva fa parte dell’arredo. E poi disegnando quasi tutte…