Poesia dell’amore in crisi: il frigorifero ed io.

on

Il frigo ed io abbiamo pareri discordanti
sulla nostra relazione,
io dico che va bene così,
lui vorrebbe qualcosa in più:
frutta, verdure, magari carne e pesce.
Più ricchezza dentro lui.
Gli ripeto spesso che la ricchezza interiore
è sopravvalutata,
la moderazione ci fa realmente grandi.
Lui mi dà della taccagna.

Dice che il suo sentirsi vuoto
è tutta colpa mia.
Io gli ripeto che dovrebbe guardare a fondo,
dentro sé,
e sicuramente troverà qualcosa.
Così ho fatto ieri e c’era ancora una pesca.

Lui dice, sdegnato, che l’impegno troppo,
7 giorni su 7
Senza staccar la spina.
E in cambio cos’ha?
Zucchine putrefatte e porte sbattute in fretta
prima d’andare via.

Ormai il nostro rapporto si limita a fugaci incontri
a orario pasti, poche parole e addio.

Io lo accuso di essere freddo con me,
lui ribatte che sono io che non faccio nulla
per sghiacciare la situazione,
magari sbrinando il nostro rapporto intrappolato,
come quei residui di insalata laggiù.

Forse ha ragione lui,
dobbiamo prenderci una pausa:
questa sera ristorante.

frigo

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...