Papà

Papà, il punto da cui partire e il punto in cui tornare per riposarsi un po’. Grazie per tutte le volte che mi hai tenuta sulle ginocchia, anche se ora non ci sto più. Grazie per tutte le volte che mi hai portata sulle tue spalle, anche se ora non ci sto più. Grazie per…

Storie di Cuore

Quando ero piccola mio padre era investito dell’onere di misurare la pressione ai nonni. Non la misurava con un attrezzo elettronico ma con un misuratore a mercurio. Di solito succedeva la domenica pomeriggio,  sul tavolo della cucina veniva appoggiata la lunga colonna slanciata verso il cielo del misuratore. Intorno al tavolo tutti noi. La linea…

Sono la figlia dell’uomo

Sono la figlia dell’operaio che partiva col baracchino e tornava con le mani sporche del grasso delle macchine. Sono la figlia del lavoratore che partiva col baracchino e tornava con le mani sporche di carbone e le braccia indolenzite. Sono la figlia del camionista che partiva col baracchino e tornava con troppe ore di guida…

Blocchetto di abbracci per la festa del papà

Per la festa del papà ti ho preparato un disegno-regalo da stampare, colorare e regalare al tuo super papà. Di che si tratta? Ti dico subito che: – puoi stamparne quanti ne vuoi e saranno sempre pochi.  – il tuo papà potrà riscuoterli durante l’anno e usufruirne quando ne ha bisogno. – sarà un regalo…

Non è un capello ma un crine di cavallo uscito dal paltò

Fin da quando ero piccola ricordo mio padre cantare questa canzone: “Non è un capello ma un crine di cavallo uscito dal paltò…” Che sarebbe poi una vecchia canzone di Edoardo Vianello. Così ieri, tornata per qualche giorno alla casa del padre (e della madre),  ho scovato in cantina una spazzola di ferro piegata e l’ho presa. …

Cara figlia, sarò per te un faro nella notte…

“Cara figlia, anche se siamo lontani, sappi che per te sarò sempre un faro nella notte, però certo la lontananza c’è, sarò qualcosa di più piccolo tipo una luce alla finestra, forse un lampione nella notte…” poi ho interrotto mio padre prima che diventasse un fiammifero dall’altra parte del mondo. Sono restia un po’ a tutte le…

I miei genitori vengono da Mercurio.

E i vostri genitori da dove vengono? Leggete il post di Enrica Tesio qui e, visto che domani è la festa del papà, stampate e regalate questo bigliettino “amoroso” al vostro papà! Evviva la minestra, evviva il papà!

Vegetali allo stretto

è consuetudine ormai, ogni qual volta torno all’ovile per vedere i miei vecchi genitori, fare il tour dell’orto con mio padre. Si cammina fra zucchine, melanzane, insalata, cavoli, pomodori, bè poi dipende dalla stagione ma non c’è momento dell’anno in cui l’orto viene del tutto abbandonato a se stesso – e si commenta la crescita…

Il giorno di Natale

Oggi 28 febbraio è una data storica. Un papa si dimette. Non muore, si dimette. E ci cade l’ultima certezza che avevamo, dopo il contratto a tempo indeterminato, il matrimonio che dura tutta la vita e i tegolini senza monetina pure lui diventa precario. Però io pubblico un fumetto sul giorno di Natale. Era in…

Quante cose A Cazzo di Cane…

Il piccolo Polpi non ha pace né un secondo di tregua! Nel mondo pullulano eventi A Cazzo di Cane, cose strane a cui si attribuiscono molteplici spiegazioni che molteplicatamente suonano come poco convincenti (se mi passate la parola inventata per rendere meglio lo spirito della frase). E il canide, non potendo sempre chiudere un occhio…