Parolacce Alternative: Faccia da cubo!

Grazie ai vostri suggerimenti le Parolacce Alternative procedono a gonfie vele. Ma quante ne sapete? Questa che vi propongo oggi è una parolaccia grossa… FACCIA DA CUBO! Le Parolacce Alternative sono diventate una linea di shopper, le trovi nel mio negozio on line cliccando qui. Sono state stampate dalla Piccola Serigrafia Artigiana di Aurora in quel…

Parolacce Alternative: …e sti gatti!

Una delle Parolacce Alternative più carine che mi sono state segnalate è: “… E STI GATTI!” Che gatti?  Gatti a chi? Dove? Mi immagino una nutrita schiera di gatti molto diversi fra loro: gatti arancioni, gatti pelosi, gatte eleganti, gatti col cilindro e papillon. Una Parolaccia Alternativa, per essere tale e far parte della bura-collection, deve…

Parolacce alternativa: VAI COL MULO!

Le Parolacce Alternative mi stanno prendendo la mano e ne ho collezionate già diverse. Ho persino ricevuto le prime critiche per essere stata volgarotta e greve, credo sia positivo, non si può piacere a tutti! Non mi interessa tanto la parolaccia in sé ma giocare con le parole e disegnare il risultato, in questo non…

Parolacce alternative: Non farmi girare le PALME!

Le Parolacce Alternative stanno riscuotendo successo e diverse persone mi hanno suggerito le loro personalissime parolacce non parolacce. Vi ringrazio perché accogliete i miei progetti, anche quelli più “spensierati”, e vi divertite con me! Ho scoperto che le Parolacce Alternative sono tantissime e le varianti milioni. Forse milioni no ma rimangono comunque tante. Per questa:…

Parolacce alternative: Orca gioia!

Da un po’ di tempo sto lavorando a una serie di disegni di “parolacce alternative” complici le nostre bura-melle che a breve inizieranno a ripetere quel che diciamo. Tremo al solo pensiero. Inoltre le parolacce alternative possono essere usate in molti altri contesti, anche da chi non ha prole. E poi, se devo dirla tutta,…

Parolacce alternative: mi hai cotto il razzo!

Chi ha, o ha avuto, marmocchi per casa lo sa: basta una parolaccia sfuggita in un momento di sfinimento, distrazione o nervosismo che diventa il nuovo mantra dell’infante da ripetere all’infinito. Poco importa se il marmocchio in questione dice solo: mamma, papà, pipì e pappa, la nuova parola appena sentita è così interessante che la…