Recuperare le sfumature

Ogni giorno che passa mi accorgo che i nomi con cui ci illudiamo di catalogare i colori non sono che un pallido tentativo di avvicinarsi alla ricchezza e alla varietà che la natura ci offre.

Basta camminare in un bosco per comprendere che la parola VERDE racchiude così tante sfumature da essere difficilmente spiegate con il solo nome “verde”. Anche aggiungendo un’altra parola “verde salvia”, “verde prato”, “verde bosco”, “verde petrolio” riusciremo solo ad avvicinarci alla definizione di quel che vediamo. E che dire dei giochi di luce che fanno comparire zone dorate o argentate in alcune ore del giorno tra le fronde degli alberi?
E dove finisce il verde e dove iniziare il nero dell’oscurità?
E poi esiste davvero questo nero?
I colori non sono sempre gli stessi, basta una piccola variazione della luce per far diventare un verde nero o color oro. Come raccontare questa mutevolezza?

Bisogna innanzitutto recuperare le sfumature e la consapevolezza che tutto muta. Si scopre che il mondo è più largo, più vasto e che non si riduce al colore verde chiaro e verde scuro della scatola dei pennarelli.

Recuperate le sfumature il mondo diventa anche più profondo perché non ci accontenteremo più una singola parola per descrivere tutto. Non basterà più dire “è bello, è cattivo, è utile” ma vorremo scoprire le sfumature che meglio descrivono non solo una pianta ma anche una situazione, una relazione o una persona.

Recuperare le sfumature vuol dire sforzarsi a usare parole più precise, più approfondite, usarne più di una se serve pur sapendo che raramente possiamo descrivere qualcosa o qualcuno al 100% con le sole parole. Terremo quindi uno spazio vuoto, sospeso, in cui metteremo di volta in volta la nostra tolleranza, l’immaginazione, l’esperienza o la semplice umiltà del non sapere.

Pubblicità

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Cosetta Ghelfi ha detto:

    Grazie sei un tesoro grande

    Cosetta

  2. Antonella ha detto:

    Saluti gentili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...