Sii Gentile 37/ con le attese

il

Sii Gentile
con le attese,
le ore noiose,
le giornate inconcludenti.
Sono un terreno fertile
in cui maturano
le idee migliori.
*************************siigentile_37_testo_bassa.jpg
Il Sii Gentile di oggi è dedicato a qualcosa da cui di solito fuggiamo: la NOIA.
Siamo sempre meno abituati a tollerare la noia e appena compare la inganniamo con qualsiasi cosa, controlliamo i social, facciamo zapping in tv, ci perdiamo dietro a video di YouTube.

Siamo abituati a serie TV in cui capita sempre qualcosa di sensazionale, pauroso, divertente. Seguiamo sui social profili di persone che ci fanno sognare e ogni giorno visitano posti meravigliosi. Tutto è sempre spinto al limite, ogni vita è un continuo fiorire e sbocciare di incontri imprevisti e situazioni fantastiche.
Al confronto la nostra vita è noiosa, un susseguirsi di giornate normali in cui si lavora, si fa la spesa, si fa la fila alle poste, si pranza, si cena, si guarda un film, si fa una passeggiata.

Bisogna ricordarsi sempre una cosa: le serie TV sono finte e le persone che seguiamo sui social hanno anche loro molte giornate normali in cui non vedono posti uao e fanno cose normalissime.
Hanno momenti di sconforto e giorni in cui vorrebbero solo tornare a letto.
Sembra banale ricordarlo ma non è così, spesso ce ne dimentichiamo.

Il sii gentile di oggi è dedicato alle ore di attesa, ai tempi morti, alla sala d’aspetto dal dottore, alle giornate normali fatte di occupazioni normali che non portano a scoperte o emozioni forti.
Perché essere gentili con queste ore noiose? Con queste giornate che non meriterebbero di essere trasmesse in TV?
Perché fanno parte della vita e se ci aspettiamo che ogni secondo ci porti una sorpresa vivremo sempre male.
Perché dobbiamo imparare ad accettare ogni parte dello spartito della nostra giornata.

In una sinfonia non esiste solo la musica ma anche il silenzio, non esistono solo momenti incalzanti in cui la musica è un crescendo ma anche attesa e decrescita e sono proprio queste parti della sinfonia a rendere l’insieme così bello.
È grazie al silenzio che apprezziamo il violino, è grazie alla quiete che possiamo apprezzare lo squillo delle trombe.

Inoltre, se ben ci pensi, è proprio nei momenti più tranquilli, noiosi, infruttuosi che si affacciano le idee migliori, quelle destinate a fecondare il terreno della nostra mente e sbocciare.
Come si fa a creare in uno stato di perenne agitazione, esaltazione, scoperta, stupore?
Come si fa ad apprezzare un paesaggio magnifico se non abbiamo visto ogni giorno anche panorami ben più modesti?
Come si fa a riordinare le idee, focalizzare qualcosa, collegare due cose che fino al momento prima vagavano solitarie per i nostri pensieri se non in un momento morto, un’attesa dal dentista, una fila all’ufficio postale?
Come si fa ad apprezzare un’idea buona se prima non ne hai conosciute altre 100 cattive?
Come si fa a capire l’importanza di un giorno sensazione se non ne hai vissuti altri 1000 normali?
In una testa piena di cose non riuscirà a farsi strada molto altro, abbiamo bisogno del silenzio, della quiete, del momento vuoto.

Torniamo coi piedi a terra, usciamo dalle serie TV, dai profili altrui e abbracciamo tutta la sinfonia, grati di poterla ascoltare.siigentile_37_bassa.jpg
**************************************
“Sii gentile” è un mio progetto nato alla file del 2018: ogni lunedì condivido sul blog degli spunti di gentilezza.
La gentilezza è un gesto rivoluzionario: fa sentire bene bene chi la fa e chi la riceve.
La gentilezza è una scelta e una pratica.
Non c’è nulla di sciocco o di debole in chi è gentile, anzi, mi sento di dire che sono persone che non hanno bisogno di una corazza di arroganza e maleducazione. Sono persone che hanno il coraggio di essere gentili con chi li circonda, con gli amici, coi familiari e con gli sconosciuti.
La gentilezza però non si limita alle persone: si può praticare anche verso il pianeta, verso gli animali e verso i sogni.
Spero che questi spunti possano farti sorridere e farti venire voglia di praticare la gentilezza, o se già lo fai, di proseguire con la consapevolezza che io sono con te.

A maggio 2019 è nato un libro quadrato con tutti i Sii Gentile apparsi in questi mesi, lo trovi qui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...