Sii Gentile 35/ con chi è spaventato

Sii Gentile
con chi è spaventato
e ha bisogno 
di un incoraggiamento.
Comportati come
avresti voluto
avessero trattato te.siigentile_35_testo_bassa
Il Sii Gentile di oggi parla di aiutare, incoraggiare, rassicurare.
Tutti siamo stati impauriti almeno una volta nella vita e abbiamo avuto bisogno di un incoraggiamento per i motivi più svariati: per affrontare una cosa nuova, per una situazione lavorativa, per una situazione di vita, per una relazione che non riusciamo bene a comprendere o per la paura di perdere qualcuno.
Nessuno di noi è così forte e pieno d’esperienza da non aver mai avuto bisogno di un aiuto.

Alcune volte lo abbiamo trovato, altre volte invece ce lo hanno negato, altre volte ancora hanno sminuito le nostre difficoltà perché le persone che avevamo di fronte avevano già passato quel momento della vita.

Mi viene in mente il neo genitore che si trova di fronte a genitori di adolescenti che, al posto rassicurarlo o anche solo di regalargli un sorriso, lo caricano di ansie maggiori: “ma che vuoi che sia! Tornerei volentieri indietro alle notti in bianco e alle poppate, dopo viene il peggio, dopo! Dormirai pure meno, i pericoli, i musi lunghi dei figli”. 
Ammesso che sia vero e che dalla genitorialità possiamo aspettarci solo il peggio (e da questa ottica mi dissocio a gran voce) mi sembra assurdo andarlo a dire a un neo genitore che ha solo bisogno di una parola buona.

Queste persone saranno state a loro volta dei neo genitori impauriti, spaventati dalla responsabilità di quella piccola vita fra le mani, contenti e storditi dalla nuova condizione. Perché non incoraggiare, rassicurare, dire quel che avrebbero voluto sentirsi dire loro in quel momento?
Perché infierire?
Nessuna situazione è troppo piccola, troppo stupida per non essere presa sul serio.
Nessuna richiesta di aiuto o conforto è ridicola, quel che cambia è solo la nostra capacità di empatia e di uscire dallo stretto recinto della nostra vita.

Tante volte ho sentito dire da qualcuno: “quando ho avuto bisogno io nessuno mi ha aiutato, quando ero incinta io nessuno mi ha fatto sedere sui pullman, quando mi sono fatto male nessuno si offriva di aiutarmi a fare la spesa, ecc ecc PER QUESTO IO ORA NON AIUTO NESSUNO”.
Mi sorprende molto questa conclusione.
Solo perché non abbiamo ricevuto gentilezza la neghiamo agli altri?
Nutriamo questo circolo vizioso di scortesia e cattiveria?

Proprio perché abbiamo provato quanto è brutto non essere aiutati e compresi dovremmo agire in modo opposto, dovremmo comportarci come avremmo voluto essere trattati no.
Solo così possiamo spezzare il cerchio e creare un ambiente più gentile.

Solo quando riusciremo a non guardarci l’ombelico e considerare le vite altrui piene di significato, fatiche, paure e soddisfazioni al pari delle nostre, potremo consolare, aiutare, essere un momento buono nella vita di qualcun altro.
Non lasciamoci incattivire dalle nostre esperienze.

siigentile_35_bassa
**************************************
“Sii gentile” è un mio progetto nato alla file del 2018: ogni lunedì condivido sul blog degli spunti di gentilezza.
La gentilezza è un gesto rivoluzionario: fa sentire bene bene chi la fa e chi la riceve.
La gentilezza è una scelta e una pratica.
Non c’è nulla di sciocco o di debole in chi è gentile, anzi, mi sento di dire che sono persone che non hanno bisogno di una corazza di arroganza e maleducazione. Sono persone che hanno il coraggio di essere gentili con chi li circonda, con gli amici, coi familiari e con gli sconosciuti.
La gentilezza però non si limita alle persone: si può praticare anche verso il pianeta, verso gli animali e verso i sogni.
Spero che questi spunti possano farti sorridere e farti venire voglia di praticare la gentilezza, o se già lo fai, di proseguire con la consapevolezza che io sono con te.

A maggio 2019 è nato un libro quadrato con tutti i Sii Gentile apparsi in questi mesi, lo trovi qui. cropped-siigent_4.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...