Sii Gentile 26/ con la tua vita

Sii Gentile
con la tua vita:
amala così come è
senza fare paragoni
con le vite altrui.
Amala nella sua
preziosa unicità.siigentile_26_testo_bassa
Il Sii Gentile
di oggi è un invito ad amare la vita.
Spesso le vite degli altri ci sembrano più belle, meno faticose, più avventurose, con più opportunità. La verità è che non siamo gli altri e non sappiamo quanto sia davvero bella, soddisfacente e faticosa la loro vita.
Quando guardo i social, specialmente Instagram, mi sembra che gli altri illustratori creino più disegni, abbiano collaborazioni più interessanti, abbiano più successo di me. I loro disegni mi sembrano sempre più belli dei miei e creati con meno fatica di quel che faccio io.
Sono convinta che ci sia qualcuno che guardando il mio profilo instagram provi le stesse cose che provo io.
A qualcuno sembrerà che la maternità sia semplice e priva di ostacoli, che le mie bimbe dormano tutta la notte, che io non fatichi a lavorare ogni giorno.

La verità è che la mia vita è come quella di tutti: piena di desideri, di necessità, di cose che arrivano inaspettate, di giorni belli, di giorni esasperanti, di serate in cui vorrei solo andare a dormire e invece non posso, di fatica, di progetti che hanno successo e di progetti chiusi nel cassetto perché sono stati rifiutati.

I social incrementino questo senso di insoddisfazione: gli altri fanno vacanze belle in posti esotici, sono belli, curati, ben vestiti e con case spettacolari.
I social però non sono la vita, sono il racconto della vita, sono il nostro sguardo sul mondo ed è normale che tendiamo a mostrare solo quel che ci piace. Difficilmente troveremo scatti che raccontano di un fallimento, di una cosa andata a male, di una giornata storta. E poi a dirla tutta nessuno vuole vedere la nostra parte imperfetta e le nostre giornate no.
Io non li condanno i social, so che sono solo uno sguardo, un’interpretazione e non  pretendo dai social “la verità” sulla vita degli altri. Chi lo dice, chi se ne lamenta mi fa sorridere.
Non staremo forse investendo i Social di chissà quale importanza?
Prendiamoli per quel che sono.
Nel vostro album dei ricordi, se lo avete, le fotografie vi ritraggono distrutte, in lacrime, mentre urlate? No, sono foto felici, foto di momenti importanti da ricordare.
E credo sia giusto così, basta sapere che quelli non sono gli unici momenti che abbiamo vissuto.
L’aspettativa di vivere in un film d’azione o di vivere la vita come in una bacheca di Pinterest in cui tutto è bello, ovattato e patinato è pericolosa e dannosa.
Non è colpa di Pinterest se pensiamo che quella sia la vita vera, quella a cui tendere, è solo colpa nostra!
Non è colpa del film d’azione se la nostra vita ci sembra noiosa, quand’è che abbiamo messo da parte il buon senso?
Amiamo la nostra vita per quanto possa sembrarci banale, semplice, senza colpi di scena, piena di imperfezioni e di caos.
E se qualcosa davvero non va bene cerchiamo di capire quel che davvero vorremmo cambiare, quel che ci fa soffrire e lavoriamo per modificarlo.
Ma non possiamo essere insoddisfatti di tutto perché le nostre aspettative sono tarate su un telefilm.
Cambiare vuol dire fatica, impegno e soprattutto sapere quel che vogliamo cambiare. Tutto il resto amiamolo, amiamolo follemente perché è nostro, unico e prezioso. siigentile_26_bassa

“Sii gentile” è un mio progetto nato alla file del 2018: ogni lunedì condivido sul blog degli spunti di gentilezza.
La gentilezza è un gesto rivoluzionario: fa sentire bene bene chi la fa e chi la riceve.
La gentilezza è una scelta e una pratica.
Non c’è nulla di sciocco o di debole in chi è gentile, anzi, mi sento di dire che sono persone che non hanno bisogno di una corazza di arroganza e maleducazione. Sono persone che hanno il coraggio di essere gentili con chi li circonda, con gli amici, coi familiari e con gli sconosciuti.
La gentilezza però non si limita alle persone: si può praticare anche verso il pianeta, verso gli animali e verso i sogni.
Spero che questi spunti possano farti sorridere e farti venire voglia di praticare la gentilezza, o se già lo fai, di proseguire con la consapevolezza che io sono con te.

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...