Sii Gentile/11 – con i bambini

Sii Gentile
con i bambini:
ti ricordi di esserlo
stato pure tu?
Rispondi alle loro domande,
parla loro sorridendo,
digli che sono amati,
sempre.

Non dire “sono solo bambini”: sono le generazioni del futuro, sono gli uomini e le donne nuove che si occuperanno del pianeta, della politica e di ogni cosa su questa terra .

  • Se vedi un bambino piccolo che sta piangendo in un negozio e i genitori sono in difficoltà, al posto di sbuffare, prova a fare un sorriso al piccolo. Prova a fargli ciao-ciao con la mano, potresti essere di enorme aiuto, i bambini piccoli si distraggono in fretta, specie se c’è una novità.
  • Se vedi una neo mamma con un bambino urlante nella carrozzina, al posto di alzare gli occhi al cielo, falle un sorriso, ne ha bisogno. Se la trovi in un negozio, magari a fare una veloce spesa, cedile il posto e aiutala a uscire in fretta da quella situazione che per lei non sarà sicuramente piacevole.
  • Se un bimbo ti fa una domanda rispondigli seriamente, le domande dei bimbi sono importanti.
  • Ascolta i bambini anche quando non hai voglia.
  • Falli sentire amati, non c’è nulla di peggio per un bambino di non avere la certezza dell’amore, specie se sono figli tuoi.
  • Cerca di dare buon esempio, se vuoi che smettano di urlare, parla piano tu per primo, lo so che è difficile, ho due bertucce di un anno e otto mesi e ci sono giorni che devo fare appello a tutte le mie energie per non strillare.
  • Se vuoi che siano rispettosi con gli altri inizia a essere rispettoso tu.
  • Se vuoi che siano gentili inizia a essere gentile tu verso di loro, verso gli altri componenti della famiglia, verso gli estranei.
  • Parla sorridendo ai bambini, non si meritano i nostri continui musi lunghi.
  • Posa lo smartphone e guardali negli occhi mentre ti parlano, insegna loro che è importante guardare gli altri negli occhi.
  • Tratta bene tutti i bambini, anche se non li conosci.

I bambini imparano dall’esempio più che dai sermoni, cerca di comportarti bene tu per primo e vedrai che ti emuleranno.

Sempre più spesso noto che le persone sono intolleranti verso i bambini, anche quando non sono maleducati ma, semplicemente, esistono.
Basta avere bambini piccoli per notare quel fastidio che c’è verso tutto quel che fa rallentare la nostra corsa, verso i bambini, verso gli anziani, verso i disabili.
Mi chiedo sempre se queste persone si sono dimenticate di essere stati a loro volta bambini, qualcuno ha avuto pazienza verso le loro esuberanze, verso le loro domande, verso i loro pianti notturni.
Da piccoli  siamo stati tutti curati da qualcuno e no, non siamo stati sempre degli angeli come a volte pensiamo.

———————————————————

“Sii gentile” è un mio progetto nato alla file del 2018: ogni lunedì condivido sul blog degli spunti di gentilezza.
La gentilezza è un gesto rivoluzionario: fa sentire bene bene chi la fa e chi la riceve.
La gentilezza è una scelta e una pratica. 
Non c’è nulla di sciocco o di debole in chi è gentile, anzi, mi sento di dire che sono persone che non hanno bisogno di una corazza di arroganza e maleducazione. Sono persone che hanno il coraggio di essere gentili con chi li circonda, con gli amici, coi familiari e con gli sconosciuti.
La gentilezza però non si limita alle persone: si può praticare anche verso il pianeta, verso gli animali e verso i sogni.
Spero che questi spunti possano farti sorridere e farti venire voglia di praticare la gentilezza, o se già lo fai, di proseguire con la consapevolezza che io sono con te.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...