La donna persiana

il

In giro non si muove una foglia, è una giornata calda e afosa come ci si aspetta da una domenica pomeriggio di luglio.
Il parco è deserto e nessun bambino si diverte sulle altalene. Solo una donna dorme su una panchina, si riposa all’ombra del gelso.
La vedo ogni giorno e non si dimentica mai di regalare un sorriso alle mie bambine.  Lei è una donna minuta, in là con gli anni, non molto appariscente: non si direbbe ma è una delle prostitute che frequentano il parco.
Poco dopo siamo nel nuovo studio ancora tutto da allestire in mezzo a viti, avvitatori, martelli, vetri da pulire, carta e detergenti.
Tutto quel che sarà è ancora in potenza, per ora c’è solo tanta polvere da togliere.
Poi, improvvisamente, si è materializzata lei: la donna persiana e il panorama è cambiato in un secondo.
Non siamo più in un paese del centro Italia, non stiamo più sudando e strofinando vetri, non c’è più l’idropulitrice.
Non c’è più il parcheggio dove le bambine cinesi giocano mentre i genitori lavorano. Non c’è più l’E45 davanti a noi.
La donna persiana ci ha trascinati con lei nel suo mondo, nella sua vita e, soprattutto, nella sua storia.

Secondo te come si chiama questa donna persiana?

Che storia ci racconta?
Dove abita?
Cosa desidera?
Perché cammina tanto veloce?
Come mai ha dei fiori nei capelli? 


Qualcuno dice si chiami Persea,che viva in Grecia ma abbia origini spagnole. Persea è appassionata di  ballo e cartomanzia.
Ha il passo sicuro quando cammina e i suoi capelli ondeggiano al vento, ornati da fiori profumati.
Qualcun altro dice sia una gitana senza nome che ha stregato molti uomini e porta con sé una leggenda misteriosa.
Altri ancora dicono abbia delle bellissime mani ornate con l’henné e il suo nome sia Anaisrep.

Ringrazio tutte le persone che hanno giocato con me a immaginare la vita di questa donna su Instagram, se volete aggiungere la vostra versione sarò lieta di leggerla. 

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...