Un illustratore, con chi può lavorare? – puntata 1

il

Quest’articolo fa parte del filone “ora vi martello con le mie considerazioni sul lavoro dell’illustratore”.
Perché lo faccio?
Perché a me è servito molto leggere le testimonianze altrui.
Devo ringraziare chi ha avuto voglia di condividere la sua esperienza se sono cresciuta professionalmente, abbreviando di molto il mio percorso di ricerca. Se avete voglia di integrare quel che scrivo con la vostra esperienza ne sarò felice!
Spesso un aspirante illustratore pensa che l’unico committente con cui potrà lavorare è una casa editrice e se non la trova rimane bloccato.  Ovviamente una casa editrice è un ottimo committente ma, attenzione, non è l’unica possibilità di lavoro che avete.
Specie all’inizio, cercare di creare più possibilità lavorative con i vostri disegni, vi garantirà diverse fonti di reddito e una maggiore tranquillità.
Lavorare a un libro è molto bello ed emozionante!
Quando è uscito La mia Milano, il primo libro che ho illustrato per Mondadori Electa, il giorno dell’uscita, alle 9 in punto,  ero davanti a una libreria. Quando l’ho visto ho trattenuto a stento urletti di gioia. Mesi e mesi di lavoro, disegni, bozzetti, scambio di email, correzioni e idee erano lì davanti a me, condensati in una forma ben precisa: 96 pagine in formato A5. 
Però, avere commissioni costanti da case editrici italiane non è così scontato, a meno che non siate un autore affermato.  Potrebbe capitare che tra un libro e l’altro passi diverso tempo.
Nel mentre, che fare?

Nel prossimo articolo vi racconto le mie idee e quel che ho deciso di fare io.
Intanto raccontatemi quel che avete fatto voi, le soluzioni che avete trovato e quel che pensate, sono molto curiosa di leggere i vostri commenti!

Annunci

7 commenti Aggiungi il tuo

  1. Come parole di polvere ha detto:

    Io ho pubblicato due gg fa il mio romanzo in ebook…..sogno da sempre di pubblicare il mio libro….ma………E’ così difficile….come ci sei riuscita tu???????😁😁😁⭐⭐⭐

    1. asabbri ha detto:

      Io non ho pubblicato un libro che ho scritto io, ho sempre lavorato come illustratrice. Per La mia Milano le autrici stavano cercando un illustratore che interpretasse la loro guida per bambini e mi hanno contattato loro, ho disegnato un po’ di tavole, a loro è piaciuto, all’editore anche e così mi sono aggiudicata il lavoro 🙂
      Erano diversi anni che disegnavo sul blog, avevo collaborazioni con altri blogger, avevo già fatto dei lavori che avevano girato parecchio così mi hanno notato. Dopo questo libro la casa editrice mi ha contattato per altri libri per cui avevano bisogno di qualcuno con il mio stile. Poi ho mandato tanti portfoli, spedito proposte di progetti, sono andata alle fiere e pian piano hanno iniziato a chiamarmi! Ultimamente mi stanno contattando delle case editrici proprio per i lavori che ho in autoproduzione!
      Complimenti per l’ebook e in bocca al lupo!

      1. Come parole di polvere ha detto:

        Dove trovo i tuoi lavori?

  2. asabbri ha detto:

    l’autoproduzione la trovi su burabacio.etsy.com
    il portflolio su http://www.behance.net/asabbri
    In definitiva a me ha aiutato ad avere tanti disegni “a spasso”

  3. Katia Garofalo ha detto:

    Interessantissimo! Sono davvero contenta che tu abbia deciso di trattare questa tematica e non vedo l’ora di leggere i prossimi articoli. Fa sempre bene ricevere delle dritte 🙂

  4. sidilbradipo1 ha detto:

    Sogno di Gatto… ❤ ❤ ❤
    Bacio
    Sid

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...