Virginia De Giglio, Conosciamoci meglio, il libro total pink che ho illustrato

on

I libri che nascono in autunno si raccolgono in primavera, o quasi.
Questo autunno è stato fecondo di bei progetti editoriali, che mi hanno tenuta impegnata diversi mesi.
Lavorare a un libro è un processo lungo: si inizia cercando di entrare nello spirito del racconto o della storia da illustrare, si fanno le prime proposte di impaginato e illustrazione e, una volta scelta una veste grafica, si passa al lavoro vero e proprio di impaginazione e di realizzazione dei disegni. Poi, una volta che abbiamo il nostro buon libro pronto, si inizia con il ricontrollo e le correzioni, si risolvono xyz problemi, si lavora in tandem con la casa editrice e l’autore fino al rilascio definitivo del lavoro.
Prima ancora c’è tutta la parte dell’autore, dal momento in cui dice “oh, voglio proporre questo libro a una casa editrice” oppure è la stessa casa editrice che propone all’autore di scrivere su un determinato argomento.
Nel caso di un libro illustrato, dal momento che si ha un testo inizia tutta la parte relativa alla veste grafica e di illustrazione. 16997793_1224452791001184_4016726897371686828_n
Negli ultimi mesi,  chi legge questo blog, avrà incontrato diversi post dedicati al libro illustrato, all’impaginazione, al lavorare in team, al ritmo del libro.
A volte mi sono interrogata se ho il diritto di parlare di libri illustrati, quando ci sono persone molto più referenziate di me per poterlo fare.
Questo blog, per me, non è solo una vetrina ma serve anche per testimoniare un percorso, trovare un confronto, fare il punto di dove sono arrivata e come.
I miei post raccontano quel che sto facendo, quel che ho imparato e quel che ho sbagliato (e da cui ho imparato probabilmente di più delle scelte azzeccate), per cui mi sono detta che si, potevo scrivere tranquillamente i miei passi incerti nell’editoria.

Si, ma dopo tutto questo blaterare, quando ci fai vedere qualche libro curato da te? 
Questa domanda è abbastanza legittima.
Finalmente il momento è giunto!
Posso presentarvi il libro Conosciamoci Meglio, di Virginia De Giglio, pubblicato da Mondadori Electa.
Virginia De Giglio è una giovane youtuber di 12 anni.
Nel suo canale youtube racconta la vita di tutti i giorni: la scuola, il rapporto con gli amici, quel che fa nel tempo libero, la musica e la vita in famiglia.
Il libro è un activity book, pensato per delle giovani ragazze come Virginia.
Per questo il libro prevede molti spazi da riempire, per conoscersi, per scrivere, per incollare ricordi e per colorare. “Conosciamoci meglio” è una sorta  di diario condiviso. 17021585_1224453021001161_1829552173686127869_n
Come forse sapete io amo gli activity book e, nel mio negozio on line sulla piattaforma di etsy, trovate i miei bura-quaderni: Gli esercizi di Meraviglia, il quaderno delle Emozioni, Io racconto te, tu racconti me, il diario di una pancia e il diario di bordo. Per chi ama colorare c’è il colouring book Il sogno.
Per cui, quando Mondadori Electa mi ha  contattato per lavorare a una veste grafica e illustrare il libro di Virginia mi sono sentita subito a mio agio.
Inoltre il tema, e la totale libertà di espressione, mi erano congeniali: stelline, glitter, colore rosa, disegni, collage di fogli e foglietti ben si rispecchiano nel mio lavoro abituale. Il colore preferito di Virginia è il rosa, così il libro abbonda di rosa, dalle tonalità più leggere a quelle più forti17021669_1224452851001178_6033974385232131876_n
Con l’impaginato ho cercato di restituire il più possibile l’idea del diario: ho utilizzato quindi fogli a quadretti, fogli di block notes e molti masking tape.
Non doveva assolutamente sembrare un libro.
A tutto ciò mancava una componente “sberluccicosa”, finché non ho individuato un adorabile masking tape rosa glitterato che avevo a casa, l’ho fotografato e scontornato e mi ha reso un buon servizio. In alcuni punti, questo masking tape, è diventato una matita, in altri una cornice, in altri ancora è semplicemente un masking tape che ferma un foglietto.
Nella fotografia sotto vedete il masking tape rosa “sberluccicoso” trasformato in matita.
17022399_1224452844334512_2887317306104039377_n
Nel flusso delle pagine ho cercato di essere il meno ripetitiva possibile, di rompere ogni griglia e ogni regola di impaginato e, in questa scelta, ho avuto l’approvazione della casa editrice e di Virginia. Sapere di percorrere una strada apprezzata dall’autore e dalla casa editrice è molto importante per ottenere un buon risultato.
Quindi le pagine bianche si alternano con le pagine rosa, le cornici si alternano con doppie pagine senza fronzoli.
Come sempre le pagine abbondano di stelline, puntini e matitoni.
Dalla bura-bottega è tutto, buona giornata!
16998916_1224452794334517_8386785820627768905_n

Annunci

One Comment Add yours

  1. sidilbradipo1 ha detto:

    Tutto bianco e rosaaaaa 😛
    Bellissimo! Eppoi finisce che il bradipo se lo compra, anche se non ha più l’età!
    Bacio
    Sid

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...