La Musica disegnata – esperimenti di suggestioni

on

Io di musica non ci capisco nulla.
Non ho minimamente il senso del ritmo.
Non son in grado di battere le mani a tempo, figuriamoci di cantare.
Da piccola, mia madre mi mandò a cantare nel coro della parrocchia,  era un po’ dubbiosa perché, come ben sapeva pure lei, ero stonata. Però, per mia madre, aiutarmi a socializzare era una missione, così mi costringeva a fare delle attività di gruppo, senza badare troppo alle mie attitudini.
Quando mi portò dalla suora, per la prima prova del coro, le disse: “Sabrina è un po’ stonata”,
la suora replicò: “non esistono bambini stonati”.
Se la suora avesse ragione non lo so, posso solo assicurarvi che “se non esistono bambini stonati” esistono però bambini che stanno sempre in fondo al coro, molto lontano dal resto del coro. 16473885_1203790856400711_8606531637698820415_n
Quindi, io che parlo di musica, è una cosa assurda.
Non sono in grado di riconoscere un flauto da una cornamusa.
Però, la musica classica, mi piace molto. La amo come si amano le cose lontane, che non si capiscono. 
La amo come amo il cielo di notte, senza farmi troppe domande.
Quando disegno, la musica classica, mi rilassa e dà ritmo alla mia mano mentre coloro (non so bene che ritmo, ma un ritmo lo dà).
Ha un’altra grande virtù: la musica classica ha una grande forza narrativa.
Quando la ascolto visualizzo paesaggi, gambe che corrono, pozzanghere, vortici, cadute e tanto altro.
La amo come solo una persona priva di senso del ritmo, e stonata, può amare la musica.
16425924_10212175648012981_4433918283919593184_n
Spesso, la domenica, ascolto Radio3 e il concerto del mattino in diretta dalla Cappella Paolina del Quirinale.
Devo a Radio3, come ho già raccontato altre volte, la mia scarsissima competenza musicale.
Quando ho scoperto che i concerti della domenica mattina sono aperti a tutti, e gratis, mi ci sono fiondata.
La Cappella Paolina, come potete vedere dalla foto, è bellissima!
In un precedente post, vi ho raccontato le mie suggestioni di qualche domenica fa con Stravinskji.
Ci sono ritornata il 5 febbraio, per il concerto di una bravissima pianista giapponese, Ryoko Tajika Drei, che eseguiva pezzi di Schubert e Debussy.
Il concerto ha riscosso molto successo e tanti applausi.
Dalle prime note la mia mente è stata inondata da immagini, così ho sfoderato il mio quaderno delle emergenze e ho deciso di fare un gioco: disegnare la Musica e le suggestioni che Ryoko Tajika Drei mi stava regalando con il suo infinito pianoforte a coda. 16508795_1204279079685222_9052171705434391123_n16472961_1203800069733123_458575274223278686_n
Le volevo disegnare sul momento, senza poterci pensare troppo sù, solo le cose essenziali, il riassunto della potenza evocativa di quelle note. Quando c’è troppo tempo ci si perde tra un pensiero e l’altro, con la fretta bisogna essere selettivi e incisivi.
Così ho iniziato a rincorrere le note, scrivere piccole frasi, parole, disegni.
Chissà se Schubert e Debussy volevano provocare quello che io stavo provando.
Poco importa, l’arte, una volta messa di fronte agli altri, assume forme, colori e significati diversi.
Esce dalle dita di Ryoko Tajika Drei per entrare nelle mie orecchie e trasformarsi in base alla mia cultura, alla mia sensibilità, a quel che ho in testa in quel momento. Questo fa dell’arte una cosa viva.
Intanto, a due sedie da me, una signora con un potente flash cercava di rendermi cieca, scattando foto a sua figlia con la determinazione di un paparazzo. 16473102_1204822886297508_6162261429010068804_n 16602783_1207316529381477_7042668076216511639_n

Advertisements

6 Comments Add yours

  1. Considerazioni interessanti e condivisibili; disegni strepitosi!!! buona giornata

    1. asabbri ha detto:

      sono considerazioni di una profanissima :D, buona giornata a te!

  2. sidilbradipo1 ha detto:

    Magnifici disegni, magiche emozioni ❤
    Bacio
    Sid

  3. Mariapaola ha detto:

    Ma che bello!!! Ero al concerto! Seguo Ryoko sempre, quando suona a Roma! È fantastica e mi regala emozioni immense! E ne ha date anche all’autrice dei disegni!!! Bellissimi!!!

    1. asabbri ha detto:

      ryoko è stata davvero brava e ha emozionato tutta la sala. Che piacere ritrovare qualcuno che c’era domenica!

  4. Maria R.R. ha detto:

    Ancora un abbraccio commosso come quello dopo il bellissimo concerto. E davvero originale la “recensione” di Asabbri!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...