Occhi stanchi e cuore calmo

il

Questi sono mesi molto intensi per me, ricchi di lavoro e ricchi di crescita: ci sono i laboratori a cui stiamo lavorando da mesi con Deborah Croci per creare dei travel lab e andare a spasso per Milano, Torino e Varese con famiglie e bambini,  ci sono due importanti progetti editoriali appena iniziati ma che hanno richiesto mesi di elaborazione e di preparazione, c’è il bura-shop su Etsy che inizia a crescere e ad avere ordini costanti e richiede energie e cure, c’è l’agenda 2017 che è quasi pronta per andare in stampa.
Grazie al bura-shop ho capito cosa voglio realizzare, in che modo, ho capito a chi voglio rivolgermi e come, ho scoperto limiti e potenzialità mie e dei fornitori a cui mi rivolgo, ho sondato gli abissi di Poste Italiane ma anche dei buoni servizi per spedire i quaderni.
Ho capito che la qualità e la cura nel realizzare i quaderni ma anche nel decorare le buste, i pacchetti e ogni singola scritta fa la differenza. Ho capito che voglio usare il collage e realizzare quaderni sempre più artistici, scritti a mano con pazienza e dedizione. Ho capito meglio chi e cosa è burabacio.
Sempre grazie al bura-shop ho intrapreso l’avventura de i “Ritratti di famiglia” ho iniziato a dialogare costantemente con tante persone che vogliono avere a casa un ritratto-abbraccio in stile burabacio.
Tutte queste cose sono un grande arricchimento per me, professionale e umano.
Questo è il lato bello e brillante di burabacio, quello che comunico e che sono orgogliosa di raccontare e documentare.
Il lato meno luccicante di burabacio è il lavoro incessante – come ben sa chi ha un’attività e lavora per farla crescere e vivere – l’impegno che fa sì che le sere di ozio in un mese si possano contare sulle dita di una mano,  i finesettimana  passati a disegnare, imbustare, fotografare, girare video, studiare sono la norma e la regola.
Per lavorare e impegnarsi a questo ritmo c’è bisogno di avere il cuore calmo e occhi stanchi altrimenti è facile cadere nell’apprensione, nella stanchezza che si mangia le soddisfazioni.
Il cuore calmo è un posto a cui tornare e in cui rigenerarsi.
cuorecalmo

Oggi mi sentivo stanca dopo il laboratorio del weekend, i 1200 km, le tante cose da preparare e le e-mail a cui rispondere. Sembrava tutto troppo, sembrava tutto tanto, poi sono entrata in casa e mi sono rasserenata, ho mangiato insieme al mio compagno e ogni cosa è andata al suo posto. Rigenerarsi in mezz’ora si può fare se sei nel posto giusto con la persona giusta. Ripartire con il cuore calmo e gli occhi stanchi. 
Se ripenso a tutta la strada percorsa in questi 4 anni che c’è Burabacio mi stupisco di essere riuscita a percorrerla.
Ovviamente non posso dire che ho fatto tutto da sola con le mie gambe: ho avuto vicino poche e buone persone che mi hanno supportato e sopportato. Non avrei camminato tanto senza il mio compagno che  ha creduto in me anche quando non ci credevo io. Che ha accettato la mia stanchezza, la spesa a metà, i quintali di fogli in casa. Che si è messo ad aiutarmi nelle spedizioni, a gestire lo shop, ad aiutarmi a creare uno studio in cui lavorare.
Spero che anche voi abbiate un posto in cui far calmare il cuore e ripartire, dovrebbero averlo tutti.

Annunci

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. modellounicoblog ha detto:

    Condivido a pieno le cose che hai scritto, anch’io sono nei tuoi panni e vivo le tue stesse situazioni e la cosa mi rende felice! L’unico cruccio per me, e che le persone vicine a volte considerino quello che faccio una perdita di tempo che distoglie l’attenzione a qualcosa che effettivamente ti dà da mangiare. Ma io continuo, testarda, tenace, ci credo. D’altronde se non ci credi tu come puoi pretendere che ci credano gli altri. Buona giornata 🙂

    1. asabbri ha detto:

      Ti dirò che ho molte persone intorno dello stesso avviso, per primi i miei genitori 🙂 Per questo credo sia uno “stato di grazia” trovare anche una sola persona che crede in te. E poi, ovviamente, bisogna imparare a crederci noi per primi e per questo ci vuole un po’ di tempo! Buona giornata Monica!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...