La signorina Cuor Contento

on

La signorina Cuor Contento è nata da un gesto di cura: stavo ritagliando forme di cartoncino da inserire nei quaderni della bura-bottega quando è successo un evento imprevisto.
Cerco sempre di arricchire i quaderni che vengono acquistati con disegni, esortazioni, frasi bene auguranti o semplicemente belle. In alcuni metto dentro fogli con scritto: “Raccontami un sogno”, “scrivi una parola bellissima”, “scrivi una parola gialla,  “Fiorisci ogni giorno!” e poi disegno rose, stelle e gatti. Non ho ancora capito se lo faccio a mo’ di risarcimento, nel caso le persone non apprezzassero il quaderno, o per quella voglia di stupire che mi porto addosso ogni giorno.
A volte esagero così inserisco pure ritagli di giornale e mi capita di ricevere messaggi del tipo: “bellissimo il quaderno, che bella carta, che bei disegni! Ti è rimasto però dentro un ritaglio di qualcosa”. Quella volta non ho avuto il coraggio di dire che faceva parte dei miei “gesti di cura” ed ho solo risposto: “ah! Devo averlo inserito per sbaglio”.
Un giorno, in mezzo a questa routine, ho ritagliato un cuoricino.  13227010_983319325114533_7212472328930369747_n
All’inizio era un semplice cuore con gli occhietti ridenti e le guancine rosse poi, pian piano, si è trasformato!
La volta successiva aveva una boccuccia larga e contenta, la volta ancora dopo avevo ricavato una strana acconciatura dalla sua testa.
A quel punto dovevo assolutamente darle un nome, ormai era presente nella mia vita e dentro i miei quaderni, così l’ho chiamata:
Signorina Cuor Contento13227791_983702708409528_5834890845103059055_o-1
L’ho disegnata con tanto di vestitino e borsetta e, qualche giorno dopo, l’ho persino vista dentro un’area industriale a Modena!
è proprio vero che nulla è impossibile a un cuor contento!
Quando l’ho scorta ciondolare dalla gru ho iniziato a strillare: “la signorina cuor contento! è lì dentro il cantiere” e sono corsa a fotografarla.
Stavo armeggiando con la rete e col cellulare senza riuscire a immortalarla bene quando una voce mi sorprende: “che cerca?”
Era un operaio del cantiere.
Gli ho spiegato che volevo fare una foto a quella cosa lì, quella a forma di cuore, così mi hanno fatto entrare.
“Prego signora venga a fare la sua foto” signorinacuorcontento_Cantiere
Mi guardavano un po’ come si guarda un alieno ma sono stati molto gentili.
Io ero sinceramente felice di poter fotografare in modo consono la Signorina Cuor Contento però, devo ammettere, mi vergognavo come un alieno a spiegare quel che avrei fatto con quella foto.
“Grazie mille ora potrò disegnare la signorina Cuor Contento sopra questa foto!”
“Contenta lei”
“Contenti tutti” ho concluso io.
E sono schizzata via come un razzo col mio bottino.
Alla fine quando c’è un Cuor Contento in giro non si può essere tristi.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...