La regina e il gatto

Questa storia delle donne e dei gatti mi ha preso un po’ la mano.
Ho iniziato disegnando un colouring book sulla mia passione: le donne regali, le donne da sogno, le donne regine e le donne ornate di elementi naturali, poi ho proseguito disegnandone uno sui gatti. I gatti e le donne si assomigliano: sono creature misteriose e ricche di fascino, mi viene voglia di disegnarli per decorarli all’infinito.
Presa da questo sacro fuoco delle donne e dei gatti ho disegnato una donna in trono, una Regina col gatto. Se dovessi parlare della sua origine dovrei risalire a Iside e al suo essere trono per il Faraone, Iside non è solo seduta in trono ma è lei stessa il trono ed è quindi importante quanto il Faraone. La donna/trono, la donna su cui tutto si basa. Queste letture mi stanno rovinando (è sempre colpa di Campbell e del suo Il potere del mito).

Iside veniva riconosciuta anche come protettrice dei morti e dea dei bambini.
Il nome Iside significa “trono”, il suo copricapo è infatti un trono: come personificazione del trono,
era una importante rappresentazione del potere del faraone.
Il faraone veniva dipinto come fosse il suo bambino,
che sedeva sul trono mentre lei lo nutriva al seno. (per saperne di più leggi qui)

Difficile non notare un’analogia molto forte con l’immagine della Madonna in trono col bambino, infatti sembra proprio che l’iconografia della Madonna sia in debito con Iside. Il disegno che è ne è uscito è una regina/trono con un gatto, precisamente questo qui sotto.
internoGatto7
Non contenta ho provato a riprodurre questa donna con gli acrilici su una tavola di legno alta un metro e cinquanta, volevo provare a darle un colore, un’altra dimensione. Le immagini sono così, sedimentano a fondo e producono “scorie” che si trasformano in disegni e racconti. Per cui un finesettimana mi sono rinchiusa in casa con la mia tavola e i colori e ho dato il via alle danze. Non sapevo bene come avrei coniugato il colore alla donna, come avrei tradotto le precise decorazioni in bianco e nero del primo disegno con i miei azzurri e dorati.
Sarei riuscita ad essere abbastanza precisa? Sarei riuscita a rendere l’immagine preziosa che avevo di lei?
Ho utilizzato uno strano mix: un fondo molto impreciso realizzato spalmando il colore con pezzi di scottex e poi con le mani, prima azzurro, poi dorato e infine lilla e una certosina decorazione con un pennello molto piccolo.
946120_906332512813215_8683874488470477260_nPer la donna volevo un vestito di stelle e tanti preziosi pallini come se fosse un pavone, Il gatto doveva essere un incrocio con gufo, un animale saggio poi però mi è uscito un gatto/gufo con un’espressione poco solenne, pare dire: ah ma sono finito qui?
Questa è stata la seconda vita della mia donna/trono, della mia Iside, del mio ricordo di Madonna e non escludo che ce ne sia una terza.12400650_906332489479884_1910117731179646781_n Ma la questione gatti / notte / vita non era finita qua. Qualche notte fa ho fatto uno strano sogno, molto vivido e anche molto colorato: ero al primo piano di casa mia (che, per inciso, non esiste), era notte e dalla finestra aperta è apparso un gatto. Non era un gatto qualsiasi ma un gatto ricoperto di lucciole o composto proprio di sole lucciole, non so esattamente. Il gatto emanava una luce forte che illuminava tutto e colorava la stanza di azzurro e dorato. Alcune lucciole si erano staccate da lui e brillavano per tutta la stanza. Così, una volta sveglia, ho preso le matite colorate, i pennarelli pantone e ho provato a fare una prima bozza dello strano incontro. 10498605_907687222677744_2683497890423912383_o Mi sembra di aver avviato uno  discorso con una parte molto profonda di me, una parte che si trova bene di notte, che ama la luce delle lucciole e la luna.
Anche la mia parte più superficiale ama le lucciole e d’estate le vado a cercare per le strade di campagna, per poter camminare in mezzo a loro, sono fortunata perché da queste parti ce ne sono ancora molte e i prati brillano in un modo commuovente la notte.
Quanto sono buffi i dialoghi: si inizia leggendo di Iside e del suo essere trono, della Madonna che in realtà è imparentata con Iside, si prosegue elaborando tutto ciò in un colouring book, si va avanti ricercandola in quadro azzurro e dorato che ti provoca un sogno notturno di gatti e di luce, di lucciole e di colore.
Quale sarà il prossimo argomento di conversazione? Si sa che le donne amano parlare, credo che il dialogo non finirà molto presto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...