La giornata mondiale dell’autismo e la solitudine degli astronauti.

il

autismoOggi 2 aprile è la giornata mondiale di sensibilizzazione sull’autismo, un evento istituito dall’ONU dal 2007.
Qual è l’obiettivo della giornata?
Di parlarne.
Parlarne per distruggere una volta per tutte la vecchia idea che autismo è sinonimo di pazzia e per promuovere la ricerca scientifica in tutto il mondo.

Di autismo se ne parla troppo poco e spesso le famiglie con bambini autistici si trovano da sole ad aiutare i loro figli ad acquisire piccole autonomie.
I gesti della vita di tutti i giorni, per noi banali, vengono conquistati con anni di fatica, impegno e lavoro.
Sono traguardi grandi, traguardi di indipendenza.

L’autismo lo associo alla vita di un astronauta, un astronauta che vive sulla terra con la sua grande tuta addosso.
Nonostante riesca a vedere tutto la tuta gli impedisce di comunicare con gli altri.
La tuta è ingombrante e gli rallenta i movimenti, fatica a rimanere coi piedi sulla terra, a prestare attenzione alle cose di tutti i giorni.

Oggi, 2 aprile, non possiamo distruggere la tuta, nemmeno il prossimo 2 aprile l’avremo distrutta, però si può iniziare a parlare di autismo, si può iniziare ad intaccare la tuta pezzo per pezzo e dissolvere un po’ la solitudine che circonda questi astronauti.

 

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. ilde garritano ha detto:

    come sempre, una sensibilità differente che ti porta ad essere la meravigliosa artista che sei

    1. asabbri ha detto:

      grazie Ilde 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...