Immagini che si rincorrono

il

sequenzadonnafiore_bassa

Alle volte non c’è un disegno preciso, una composizione dichiarata ma solo la voglia di seguire il filo dei propri pensieri e linea dopo linea rincorre un volto, un sorriso, una luce (no la luce no che è sempre quella al fondo del tunnel).

Così sto srotolando un foglio lungo 30 metri dell’ikea senza chiedermi cosa voglio rappresentare: lascio che sia la mia mano, il pennino e i pennarelli a giocare, a scoprire, a collegare, a inseguirsi.
Da un abbraccio molto aggrovigliato spuntano tante braccia, alcune stringono, altre fuggono cercando di afferrare un filo giallo che regge una rosa. La rosa però vive sulla testa di una bella donna che non smette di rimirarsi allo specchio e non sa che da un momento all’altro potrebbero sottrargliela. Intanto, mentre lei ha gli occhi fissi su se stessa, una casetta le cresce sulle sue gambe, è piccina ma irradia una luce così forte da far chiaro su tutta la scogliera. Ah si perchè ora quella donna è roccia e sotto di lei si agitano le onde di un mare azzurro e tante piccole barche solcano le acque. Ognuna porta una lampadina come se fosse una preghiera, qualcuna già sta volando con la forza della determinazione. Poco più in là una barca con le gambe esce da una casa di palloncini gialli, è tutta storta, sarà sicuramente la casa dentro la testa di un bambino, che di case così storte se ne vedono poche.
Chissà cosa mi riserveranno gli altri metri di foglio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...