Vegetali allo stretto

è consuetudine ormai, ogni qual volta torno all’ovile per vedere i miei vecchi genitori, fare il tour dell’orto con mio padre. Si cammina fra zucchine, melanzane, insalata, cavoli, pomodori, bè poi dipende dalla stagione ma non c’è momento dell’anno in cui l’orto viene del tutto abbandonato a se stesso – e si commenta la crescita di uno e dell’altro, la prepotenza delle piante di zucchine e la noia che attanaglia le melanzane, la sfacciataggine della pianta delle zucche che invade tutto l’orto coi suoi foglioni assetati e la bellezza rossa e cicciona dei cuore di bue. Il prezzemolo che poi s’è scoperto essere sedano e via discorrendo. Vengo aggiornata su tutti i pettegolezzi che circolano fra le varie piante e quelle nate di straforo, guardate in cagnesco dalle sorelle regolarmente piantate che pagano il posto terra. L’ultima volta c’era una pianta alta un metro e mezzo, un fiore dal nome evocativo: manico di scopa. In effetti non era molto bello e assomigliava proprio a una scopa ma la particolarità di quella scopa fiorita era all’origine della sua vita: il seme era un dono di una zia, per cui la sua preziosità stava nel gesto e non nella bellezza, di cui ahimé non era provvista. I miei vivono di un ricco scambio di sementi con i vicini di casa. Lingue di canarino incrociate con code di procione che rendono le insalate molto più buone e tenere, perchè se c’è una cosa che non si perdona, a casa mia, è l’insalata duretta e amara. Atroci discussioni sono nate per colpa di insalate troppo croccanti sotto i denti! Se andassero a comprarla al supermercato credo che morirebbero dal dolore a vedere i cespi duri e insapori che si possono trovare, non ci sono più i raffinati degustatori d’insalata tenera di una volta…
Al termine di un tour estivo dell’orto siamo riemersi dai cancelli ortiferi con un bottino di zucchine e melanzane che, appoggiate sul tavolone di legno, hanno iniziato subito a litigare…vegetali

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...