Il giorno di Natale

on

Oggi 28 febbraio è una data storica.
Un papa si dimette.
Non muore, si dimette.
E ci cade l’ultima certezza che avevamo, dopo il contratto a tempo indeterminato, il matrimonio che dura tutta la vita e i tegolini senza monetina pure lui diventa precario.
Però io pubblico un fumetto sul giorno di Natale.
Era in creazione dal giorno di Natale, appunto, poi è rimasto fermo per la campagna elettorale del canide ed infine oggi eccolo qui.
Questo fumetto avrebbe potuto chiamarsi “il grande giorno” “il giorno sacro” “inquietudine natalizia” o “la bolla natalizia” ma teniamoci sul vago.
Non so voi, a me il pomeriggio di Natale mette un’ansia tremenda. Tutto il correre dei giorni prima, la gente in giro che ti calpesta per comprare l’ultimo regalo, al supermercato famiglie di 18 persone che comprano cibo per sopravvivere un anno sotto terra, nelle strade estranei su estranei che ti passano a fianco e….
PUFFF
Esplode la bolla natalizia.
Il silenzio regna sovrano. Tutti in casa a prendere un’ultima fetta di panettone, a digerire con un amaro, a giocare a qualcosa, a fissarsi negli occhi mentre si cerca di non morire dopo la vagonata di cappelletti ingurgitati facendo meditazione zen sul divano.
E mi ritrovo disorientata. Spiazzata. Nulla di quello che faccio di solito va bene…
immagino che molte persone sopravvivano meglio di me al pomeriggio del giorno di Natale, magari fatemi sapere come fate!

natale01 natale02 natale03

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...